Archivio per dicembre 2007

30
Dic
07

Radio Dissident Newsletter #4

Radio Dissident Newsletter #4 – 30 dicembre 2007
Dissidenze sonore, frattaglie rock ed altre perversioni
radiodissident.wordpress.com
www.myspace.com/radiodissident


EDITORIALE

A tutte e tutti i più sinceri e sentiti auguri di un anno nuovo per le feste e le cospirazioni, le ispirazioni per innalzarvi e le risate per seppellirli. E non dimenticate che un giro attorno al letto e tre saltelli appena svegli il primo dell’anno vi aiuteranno nella buona sorte, procuratevi anche uno di quei gatti con la zampa alzata. Il gatto è un buon guardiano del focolare.

(spudoratamente tratto dalla newsletter di Autistici/Inventati)

Quarto e ultimo numero del 2007 di questa newsletter che, insieme al sito della radio, sta crescendo in modo graduale e costante sia per quanto riguarda le iscrizioni che i contenuti. L’agenda si è arricchita di almeno una dozzina di new entry e con l’aiuto di tutti stiamo facendo ogni sforzo per tenerla costantemente aggiornata.

La notte di San Silvestro cercate di non “rovinarvi” troppo e, se siete a Roma, magari fate un salto al Kollatino Underground per salutare l’anno nuovo insieme a Miss Violetta Beauregarde.

A proposito di live set, il concerto degli Strange Flowers del 4 gennaio al Morrison’s Irish Pub (S.S. 115 Avola-Noto – Contrada Nicolella – 96012 Avola SR) si farà! Inizio alle 22:30 e ingresso libero. Ci trovate lì, quindi, come si dice in questi casi, accorrete numerosi ;)


ULTIMI ARTICOLI

UN’INTERVISTA IN PROFONDITA’ AI BELLADONNA
Sebbene il nome della band faccia riferimento ad un veleno mortale, la musica dei Belladonna è portata alla longevità. “Metaphysical Attraction”, l’autoprodotto debutto di questo talentuoso […] radiodissident.wordpress.com/2007/12/24/unintervista-in-profondita-ai-belladonna

ORA E SEMPRE VIOLETTA
Miss Violetta Beauregarde, all’anagrafe Cristina G., è nata in Svizzera nel fatale 1977. Ha vissuto a Bergamo, poi si è trasferita ad Alessandria, quindi a Roma. Non ha una band alle spalle ma fa […] radiodissident.wordpress.com/2007/12/25/ora-e-sempre-violetta

MADKIN: LA SCHEDA
I MAdKiN, una delle realtà più interessanti dell’ambiente ‘underground’ romano, si formano nel 2004. La band definisce gradualmente il proprio sound che trae ispirazione soprattutto dalla scena rock […] radiodissident.wordpress.com/2007/12/28/madkin-la-scheda


AGENDA
le band da seguire, i link utili, i prossimi appuntamenti
(in ordine rigorosamente alfabetico…)

ARIZONA DOGS

www.arizonadogs.net
www.myspace.com/arizonadogs
Disponibile anche su iTunes l’album della band “Surfing With Demons”.

A.T.S.H. (ALL THE SHIT’S HOLES)

www.myspace.com/atsh
In attesa di essere pubblicato l’EP “Fake”, coprodotto con la Red House Recordings di David Lenci, registrato e mixato da Andreas Venetis.

BELLADONNA

www.belladonna.tv
www.myspace.com/wwwbelladonnatv
radiodissident.wordpress.com/2007/12/24/unintervista-in-profondita-ai-belladonna
Liberamante scaricabile dal loro profilo su Facebook, la nuovissima, non ancora rilasciata, “Imagine World Peace”, personale tributo della rock noir band romana a Peace on Earth.

BENZINA

www.benzinafunkrock.it
www.myspace.com/benzinamusic
Il 6 gennaio suonano (acustic “full” set) al Batis di Baia Porto e in febbraio un lungo tour li porterà ad Avellino l’8, a Messina il 21, quindi il 23 a Catania, il 24 a Milazzo, per finire il 7 marzo al Jah Bless di Torre del Greco.

BETTY FORD CENTER

www.bettyfordcenter.it
www.myspace.com/bettyfordcenter
E’ alla terza ristampa il loro CD Demo “Enjoy The Rehab”. Suoneranno il 15 marzo all’Angel’s Beer di Roma.

BLONDE IS OVER

www.myspace.com/blondeisover
Altra band della nuova scena rock ‘underground’ romana in cui milita la scatenata, adorabile, Serena jEJè (MAdKiN, Thelmas).

BLUDEEPA

www.bludeepa.it
www.myspace.com/bludeepa
Saranno a Roma il 18 gennaio al Jailbreak ed il 27 al Geronimo. L’8 febbraio alla Cantina Mediterraneo di Frosinone.

BOHEMIAN KARMA

www.myspace.com/disorientxpress
La rock band messinese sarà il 18 gennaio al Circolo 5 Quarti di Messina e il 12 febbraio a I Candelai di Palermo.

CAPTAIN QUENTIN

www.captainquentin.it
www.myspace.com/captainquentin
Dal vivo oggi 30 dicembre al Sonic Crash – Indipendent Music Festival di Giovino (Catanzaro Lido) e il 20 marzo al Lamerica di Recanati (MC).

CRIPPLE BASTARDS

www.cripple-bastards.com
www.myspace.com/cripplebastards
I Cripple Bastards saranno il 5 gennaio al Puerto Baracoa di Grosseto, il 19 gennaio al Soundfactorys di Torino e il 2 febbraio in Portogallo al Margens do Rio Sousa di Recarei-Parades. In aprile due date nella Repubblica Ceca (a Praga il 17 e a Ceske Budejovice il 18) e una a Nitra (Slovacchia) il 19.

DEAR

www.dearmusic.net
www.myspace.com/dearband
Il quintetto milanese sarà il 19 gennaio al T-jane di Lodi, insieme ai Lightning Daze, ed il 23 allo Spazio Renoir di Cantù (CO).

DEVILLE

www.deville.nu
www.myspace.com/devilleband
Tour italiano di questo gruppo stoner di Malmoe, ultimo uscito alla ribalta dalla fertile zona scandinava. Il 30 gennaio al Sinister Noise di Roma, il 31 al Palmares Club di Brindisi, il 1 febbraio agli Skylab Studios di Terni e il 2 al Crazyhouse di Fano.

FASTEN BELT

www.fastenbelt.135.it
www.myspace.com/fastenbeltmusic
Lost Punk Records ha confermato la realizzazione di un nuovo album per celebrare il ventennale della punk band romana. Restate in ascolto :-)

FUNGUS

www.fungus-project.net
www.myspace.com/fungusforyou
radiodissident.wordpress.com/2007/12/23/fungus-la-scheda
Liberamente scaricabile dal sito del gruppo l’EP “25 grams”, frutto di una “diretta” di due ore e forse anticipazione di un secondo album a cui stanno lavorando.

IVS PRIMAE NOCTIS

www.myspace.com/ivsprimaenoctis
Band tecno-metal romana che si pregia della voce di Miss Violetta Beauregarde. Ancora disponibili poche copie del demo rehersal “Demonstratio”. Per ordinarle mettetevi in contatto con tripsundtraume@gmail.com

KOOPAS

www.myspace.com/koopasrc
I quattro brani strumentali che compongono il demo della band reggina sono ascoltabili sulla loro pagina MySpace.

MADKIN

www.myspace.com/madkinband
radiodissident.wordpress.com/2007/12/28/madkin-la-scheda
Appena uscito l’EP “Resig(Nation)”, registrato alla Salottino Prod. di Locri, la band romana guidata da Serena jEJè sarà il 3 gennaio al Blue Dahlia Art Rock Cafè di Gioiosa Marina, a Roma il 17 al Marte Live ed il 26 al C.S.O.A. Spartaco.

MASHROOMS

www.mashrooms.it
www.myspace.com/mashrooms
“The Ginko”, uscito nel 2006 per l’etichetta indie Zahr Records, è l’ultimo album della post-rock band siracusana.

MATILDAMAY

www.matildamay.com
www.myspace.com/matildamayband
Tornati finalmente in piena attività, i Matildamay suoneranno sabato 5 gennaio allo ZO di Catania.

MENDOZA

www.mendozarockband.net
www.myspace.com/mendozametal
Impreziosita da alcune bonus track, è ancora disponibile l’edizione limitata (300 copie) di “Another Rock’n’Roll Swindle”. Potete ordinarla attraverso MySpace o scrivendo direttamente a mendozas@libero.it

MISS FRAULEIN

www.missfraulein.com
www.myspace.com/missfraulein
Suonano il 24 maggio a Lamerica di Recanati.

MISS VIOLETTA BEAUREGARDE

heidi666.splinder.com
www.myspace.com/missviolettabeauregarde
radiodissident.wordpress.com/2007/12/25/ora-e-sempre-violetta
Domani 31 dicembre al Kollatino Underground di Roma e il 12 gennaio al The Day Of The Droids 8 di Barcelona.

MOTORAMA

www.motorama.org
www.myspace.com/motoramaitaly
Il 26 gennaio Daniela e Laura in concerto al Mecanique Ondulatoire di Parigi.

NAGASAKI NIGHTMARE

www.nagasakinightmare.net
Hanno da poco terminato un lunghissimo tour che, fra novembre e dicembre, li ha portati in giro per tutta l’Europa.

PIVIRAMA

www.myspace.com/pivirama
Il 2 gennaio intervista e il video di “All Grey” su Radio Casbah TV.

PIXEL

www.myspace.com/pixelzone
Venerdì 25 gennaio in concerto al Marte Live di Roma per la presentazione del nuovo album “Amaramalia”.

PLUNKETT

www.plunkett.it
www.plunkett-music.com
www.myspace.com/plunkettit
Dopo l’esordio di “14 Days”, pubblicato a fine 2005, uscirà a febbraio il nuovo album di Ian e Lara, “Folk Songs”. Nel frattempo potete ascoltare i brani di questo duo folk rock attraverso il Podsafe Music Network e Magnatune.com.

ROCKY HORROR FUCKIN’ SHIT

www.rhfs.it
www.myspace.com/rockyhorrorfuckinshit
Martedi 12 febbraio saranno ospiti della trasmissione “A papà non piace” sulle frequenze di Primaradio a partire dalle ore 20 e, in replica, giovedi 14 febbraio dalle ore 22.

SECRET TRIAL FIVE

users.bandzoogle.com/secrettrialfive
www.myspace.com/secrettrialfive
Punk band islamica di Vancouver formata da sole donne, le ST5 sono uno dei gruppi di punta del movimento denominato “taqwacore”.

SICK DOGS

sickdogs.noblogs.org
www.myspace.com/sick_dogs

SIGILLUM S

www.sigillum-s.com
www.myspace.com/sigillums
Il nuovo lavoro “23/20” del trio Bandera, Bernocchi, Di Giorgio, pubblicato in occasione del ventesimo anniversario della loro attività, è stato rilasciato in diversi formati (digipack cd e doppio vinile). Tutte le istruzioni per ordinarlo online sulla loro pagina MySpace.

STELLA DIANA

www.stelladiana.com
www.myspace.com/stelladiana
“Supporto Colore” è il loro nuovo album, uscito in ottobre per l’etichetta indie napoletana Seahorse Recordings. Il loro tour spagnolo si conclude con i live set del 3 gennaio al Heliogabal di Barcelona e del 4 al El Clap di Matarò.

SUZANNE’ SILVER

www.suzannekiller.com
www.myspace.com/suzannesilver
radiodissident.wordpress.com/2007/12/15/suzanne-silver-la-scheda
Sono impegnati con le registrazioni dei nuovi brani. Suoneranno insieme ai The Beirut il 12 gennaio al Gabba Gabba di Taranto.

THE BEIRUT

www.myspace.com/3beirut
radiodissident.wordpress.com/2007/12/22/the-beirut-la-scheda
Suoneranno insieme ai Suzanne’ Silver il 12 gennaio al Gabba Gabba di Taranto ed il 24 gennaio al Bass’Otto di Reggio Calabria insieme ai Tempestine.

THE ORDINARY MADNESS

www.theordinarymadness.splinder.com
www.myspace.com/theordinarymadness
In concerto il 3 gennaio al Pegaso Live Music Bar di Arcola (SP), il 9 gennaio al Pool Jazz Club di Camaiore/Viareggio e il 25 gennaio al Santana Live – Casa del Popolo ARCI di Arena Metato.

THE STRANGE FLOWERS

www.strangeflowers.net
www.myspace.com/strangeflowers
radiodissident.wordpress.com/2007/12/15/the-strange-flowers-la-scheda
Il nuovo album “Aeroplanes In The Backyard” uscirà il 15 marzo per l’etichetta tedesca Beyond Your Mind Records. Di seguito tutte le date del tour partito il 21 dicembre dalla Limonaia di Fucecchio (FI)

30-12-07         PULSANO (TA), IT, Villanova

01-01-08         RENDE (CS), IT, Filorosso

02-01-08         MARINA DI GIOIOSA (RC), IT, Bluedahlia

03-01-08         REGGIO CALABRIA, IT, CSOA A. Cartella

04-01-08         AVOLA (SR), IT, Morrison's

18-01-08         ORTIMINO MONTESPERTOLI (FI), IT, Mulligans

26-01-08         LUGNANO (PI), IT, Music Street

08-02-08         TRENTO, IT, Soultrain

28-02-08         LANCIANO (CH), IT, O'Neills

29-02-08         PESCARA, IT, Monospazio

20-03-08         HAMBURG, DE, Fundbureau

21-03-08         HAARLEM, NL, Paatronat Cafe'

28-03-08         PISA, IT, Rebeldia

29-03-08         FIRENZE, IT, (tbe)

THE TEACHERS

www.theteachersmusic.com
www.myspace.com/theteachersweb
Ad oggi il primo gruppo italiano a portare il loro lavoro musicale direttamente ai fan, senza intermediari, tramite il download dal loro sito ufficiale al prezzo “quanto vuoi”. Dal 21 dicembre “Greatest hits” è disponibile online. In concerto il 5 gennaio al Tunnel di Reggio Emilia.

THELMAS

www.myspace.com/thelmass
Garage rock band tutta al femminile che qualcuno ha già definito “un grande esperimento stuazionista”.

VINYLIKA

www.rockit.it/vinylika
www.myspace.com/vinylika
Recensione dell’EP “Materiali Distanze” ed intervista a questa band di Sciacca sul sito di Alone Music.

WILLOWSHEE

www.myspace.com/willowshee
www.myspace.com/noiselesslove
www.myspace.com/sonjaperovich
radiodissident.wordpress.com/2007/12/22/willowshee-la-scheda


La “Radio Dissident Newsletter” è una e-zine gratuita, indipendente e senza scopo di lucro. Viene inviata gratuitamente a chi ne fa richiesta. Per riceverla o farla ricevere da amiche ed amici basta inviare una e-mail con oggetto “ISCRIVIMI” a rdnews@radiodissident.org.Questa newsletter non ha collegamenti di alcun genere con gruppi editoriali, industriali, partiti, lobby, gruppi di pressione o organizzazioni di qualsivoglia altra natura. Puoi riprenderla su web, mail, volantini, giornali ecc., purché non a fini di lucro. Puoi forwardarla alle tue amiche ed ai tuoi amici. Se hai un sito o un blog puoi pubblicarci questa newsletter e i successivi aggiornamenti (non è obbligatorio, ma se lo fai e ce lo segnali, te ne saremo estremamente grati).Per segnalare eventi, date di concerti, altre notizie riguardanti i temi trattati in questa newsletter o inviare recensioni e comunicati stampa, non ti fare scrupolo di scrivere a rdnews@radiodissident.org.Per liberarti di questa newsletter invia una e-mail con oggetto “CANCELLAMI” a rdnews@radiodissident.org.E, in ultimo ma non meno importante, per ascoltare Radio Dissident, emittente indipendente che trasmette 24 ore su 24 in streaming attraverso la rete internet, inserisci nel tuo player preferito (windows media player, winamp, xmms, itunes o altro) uno di questi indirizzi:http://radio.dyne.org:8000/dissident.mp3
http://live2.radiovague.com:8000/dissident.mp3
http://live3.radiovague.com:8000/dissident.mp3
http://stream.indivia.net:8000/dissident.ogg


DISCLAIMER LEGALE

Ai sensi dell’art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il Suo indirizzo si trova nella mailing list di radiodissident.org. Le abbiamo inviato fino ad oggi le segnalazioni riguardanti la sua attività. Le assicuriamo che i Suoi dati saranno da noi trattati con assoluta riservatezza e non verranno divulgati. Le e-mail sono inviate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l’ausilio di strumenti informatici per le spedizioni collettive. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una e-mail con oggetto “CANCELLAMI” all’indirizzo rdnews@radiodissident.org. Una non risposta, invece, varrà come consenso alla spedizione delle nostre informazioni.

28
Dic
07

MAdKiN: la scheda

I MAdKiN, una delle realtà più interessanti dell’ambiente ‘underground’ romano, si formano nel 2004. La band definisce gradualmente il proprio sound che trae ispirazione soprattutto dalla scena rock alternativa degli anni ’90. Un sound contaminato tuttavia da varie influenze che caratterizzano lo stile e i gusti di ogni componente e spaziano dalla psichedelia, al garage rock, al post-punk, al grunge.

Si esibiscono in vari locali romani (li trovate abbastanza spesso all’Angel’s Beer di Tor Vergata, ma non solo) e in diverse manifestazioni musicali e culturali (Fiesta, Avvertenze Generali, Ritmi Vitali, Netstreet Festival) fino ad arrivare alla formazione definitiva nel 2007, che vede, insieme alla scatenata, adorabile, Serena jEJè (voce graffiante e chitarra, milita anche nei Blonde is Over e nelle Thelmas), Giuseppe alla chitarra, Paesano al basso e Riccardo alla batteria.

Nell’estate dello stesso anno registrano il primo EP, “Resig(Nation)“, alla Salottino Prod. Recordings di Locri, disco che è finalmente uscito il 23 dicembre scorso. “My Zen” è il pezzo di apertura dell’album che urla e sfoga la rassegnazione inconsapevole di parte della gioventù di oggi, la splendida “Oblomov” prende spunto dall’omonimo libro di Concarov, “Kid Barf“, apparentemente più “easy” nelle sonorità ma con un testo che racconta i labirinti dell’adolescenza, per finire con “Blue Sun” e “The Lunar Cycle“, i brani più soft e “notturni”.

MAdKiN – My Zen

MAdKiN – Oblomov

Riferimenti
www.myspace.com/madkinband
25
Dic
07

Ora e sempre Violetta

Miss Violetta Beauregarde, all’anagrafe Cristina G., è nata in Svizzera nel fatale 1977. Ha vissuto a Bergamo, poi si è trasferita ad Alessandria, quindi a Roma. Non ha una band alle spalle ma fa tutto da sola, ed è un punto d’onore per lei, in un groviglio di tastiere e sampler. I suoi brani raramente superano i novanta secondi.

A scanso di equivoci, e facendosi beffe di chi vorrebbe rinchiuderla nel gabbione electro-techno, nella sua biografia orgogliosamente dichiara

“I dont listen to electro or techno or whattafuck. i just do it. 3 years ago i found out it was funny pushing buttons and rotating knobs to make stupid noises and make fun of those pretentious indie electroassholes. hey youuuu, i know it’s just noise and screams, you dont need to remember me i know what i’m doing.”

Violetta invece fa a pezzi suoni e rumori e ciò che ne rimane ce lo scodella, anzi ce lo sputa in faccia, triturato a dovere (un critico serio userebbe il termine “destrutturato”) attraverso il suo boss sp303 ed altri marchingegni. Quasi impossibile incasellarla in categorie note o già orecchiate: non è punk, anche se la timbrica della voce ricorda vagamente la prima Nina Hagen, non è (solo?) elettronica, men che mai è techno. Ci verrebbe da dire che è semplicemente Violetta.

Comunque sia, una piccola certezza la abbiamo: quando per descrivere Radio Dissident scegliemmo il termine “dissidenze sonore” non la conoscevamo ancora, ma appunto pensavamo a qualcosa che oggi scopriamo somigliare alla musica (qualcuno direbbe alla “robaccia” ;)) della adorabile signorina Beauregarde. Insomma, ci piacerebbe adottarla… ma come si fa? :-)

Evidentemente Non Abito A San Francisco

Il primo CD all’attivo della donzella, “Evidentemente Non Abito A San Francisco”, è uscito nel 2004 per la Anemica Dracula Records.

Sedici brani per venti minuti in tutto. Nessuna concessione, manco di striscio, alle sonorità e alle furbate mainstream. Assolutamente da evitare se avete mal di testa o state guidando in autostrada. Titoli e testi al limite della pornografia. “I Am A Groupie Fuck Me” avrebbe tutte le carte in regola per essere un hit, “Pavlov Dogs Pt.2” e “Biscuit Detector” le cose più interessanti, semplicemente geniale “Schlutzkrapfen Chainsaw Massacre”.

Odi Profanum Vulgus Et Arceo

In contemporanea all’uscita del libro “L’eterna lotta tra il Male e il Malissimo” (ed. RGB Uniwire), nel settembre 2006 la Temporary Residence Ltd di Brooklyn, etichetta indie non proprio sconosciuta (è quella dei Mono, per capirci), pubblica il secondo album di Violetta: “Odi Profanum Vulgus Et Arceo” (per collezionisti e feticisti è disponibile anche una tiratura limitata in vinile verde).

Anche in questo caso sedici brani che complessivamente non raggiungono i venti minuti. Ma, rispetto all’esordio, i suoni si fanno ancor più compatti, taglienti, affilati come rasoi. Un disco che mostra i denti con le alchimie dell’iniziale “Flanger When You Die”, l’inno hardcore “Indie Bad, Gabber Good”, i rumori analogici del frullatore di “I’m The Tiennamen Square Guy”, la grinta breakcore di “We Had A Riot”. Spiazzato dall’obiettiva difficoltà di trovare ascendenze certe (Shaggs? Teenage Jesus and The Jerks?), qualcuno ha finito con il sentenziare “questa non è una ragazza, è un’apocalisse”. E ci ha preso…

Mario Mure`
Miss Violetta Beauregarde – I Am A Groupie Fuck Me
Miss Violetta Beauregarde – Schlutzkrapfen Chainsaw Massacre
Miss Violetta Beauregarde – I’m The Tiennamen Square Guy
Miss Violetta Beauregarde – We Had A Riot
Riferimenti
http://heidi666.splinder.com
http://www.myspace.com/missviolettabeauregarde
24
Dic
07

Un’intervista in profondità ai Belladonna

Sebbene il nome della band faccia riferimento ad un veleno mortale, la musica dei Belladonna è portata alla longevità. Metaphysical Attraction, l’autoprodotto debutto di questo talentuoso quintetto di Roma è un emotivo ed erotico lavoro di innegabile potenza guidato dalla veemente voce di Luana. “Noi siamo certamente una rock band” dice l’ardente vocalist dai capelli corvini “ma la nostra eccentricità sta nel fatto che la nostra musica sia sensuale, drammatica, misteriosa, rock noir è la definizione più appropriata.

Belladonna

I Belladonna si formano a Roma all’inizio del 2005. Com’era prevedibile, la band non rientra affatto nei canoni cui si adeguano la maggior parte degli altri gruppi che affollano la scena rock italiana. “Eravamo abituati (e infatti lo facciamo ancora!) a passare gran parte del tempo in casa ascoltando gli album preferiti, scrivendo canzoni e registrando i nostri pezzi” dice Dani “Comunque sia detestiamo buona parte della musica italiana: i nostri punti di riferimento musicali sono sempre stati di lingua inglese, così quando cerchiamo di riportare sulla carta le canzoni che ossessionano la nostra immaginazione è naturale che ci vengano fuori in inglese.” “Scrivere versi è e dovrebbe essere sempre una forma di scrittura automatica” considera Luana “altrimenti è solo una presuntuosa attività senza significato.

I co-fondatori Luana ed il chitarrista/autore Dani si astengono dallo svelare qualsiasi dettaglio della loro relazione personale: “Qualcuno semplicemente dà per scontato che siamo una coppia, altri pensano che siamo fratello e sorella (nun ce crede nessuno, NdT ;))” insiste Luana “Ebbene sì, sicuramente siamo intimi, scrivere e far musica insieme può portare ad essere più intimi di quanto mai potrebbero il sesso ed anche l’amore“. Una relazione musicale è un matrimonio contratto in paradiso? “O forse all’inferno…” riflette Dani “la musica è una forma d’arte esoterica: ti occupi di onde sonore e di come combinarle per creare una reazione emotiva, è per definizione affine all’alchimia e alle arti magiche“.

MySpace

Influenzati da una vasta schiera di artisti come Edgar A. Poe, Kate Bush, Roman Polanski e i Led Zeppelin, la band ha aperto il proprio profilo MySpace alla fine dell’ottobre 2005. Anche senza i benefici derivanti da estesi tour dal vivo o dalla spinta promozionale di un’etichetta discografica, i Belladonna hanno cominciato rapidamente a guadagnarsi una solida reputazione in tutto il mondo grazie al passaparola su MySpace, diventando nel giro di qualche settimana la più ascoltata rock band italiana, dopo i Lacuna Coil, presente su MySpace.

E’ cominciato lentamente ma ha rapidamente acquistato slancio“, ricorda Luana. “Ora è semplicemente una valanga! I nostri pezzi vengono suonati migliaia di volte al giorno, facendo del nostro spazio su MySpace più una web radio che il profilo di una band!“. “Non possiamo assolutamente fornire una spiegazione di questo” aggiunge Dani “Forse nell’attuale mondo di angoscia da pseudo-rock roll preconfezionato, noi scriviamo e cantiamo dal cuore e questo rende il nostro suono differente da quello di chiunque altro; ‘unica’ è effettivamente la parola più usata nei commenti di MySpace per descrivere la nostra band. Di questi tempi tutti desiderano ardentemente qualcosa di vero e genuino, come non mai“.

Album

Metaphysical Attraction è stato prodotto da Dani e registrato a Roma nel suo studio. L’album trova con successo quell’intangibile equilibrio tra la bellezza romantica e l’oscenità erotica che è inerente a tutta la produzione artistica dei Belladonna. Luana sulla nascita dell’album afferma: “Ogni volta che io e Dani scrivevamo una nuova canzone la suonavamo con la band e poi la registravamo immediatamente, più per un nostro piacere personale che per altro: volevamo soltanto fare esplodere le nostre canzoni veramente a tutto volume nelle cuffie di notte!” L’album è effettivamente una collezione di alcune di quelle registrazioni, realizzate semplicemente per soddisfare l’esigenza proveniente dai loro MySpace Friends “Alcuni di loro letteralmente ci supplicavano per avere un album dei Belladonna!“, dice Dani sorridendo.

Si può dire, in verità, che il modo entusiastico con cui la musica dei Belladonna è stata accolta in MySpace ha qualcosa a che fare con i motivi non-commerciali ma puramente personali che stanno alle spalle delle registrazioni. L’album è stato registrato usando quel vecchio, semplice ed eterno approccio alla produzione: solo una rock band appassionata, solida e concentrata che suona col cuore, con quasi nessun doppiaggio e sicuramente nessuna click-track o sample in vista. Ironicamente questa semplicità è esattamente ciò che rende il suono di Metaphysical Attraction così unico e sì, così contemporaneo se comparato all’esagerata perfezione meccanica e all’uniformità della maggior parte della musica che attualmente passa per radio.

Canzoni

La canzone simbolo dell’album è quella d’apertura, “Black Swan“: “Black Swan è un testo sul diritto di prenderti la tua rivincita, a dispetto delle circostanze un racconto autobiografico“, rivela Luana. Dani continua, “Noi siamo individui molto passionali ma la passione non significa necessariamente amore; ci piace pensare che il Padrino di Marlon Brando sarebbe orgoglioso di quella canzone!” È anche significativa la vibrante storia paranormale l’amore dopo la morte “Foreverland” e l’abrasiva storia di morte dopo l’amore “Mrs. Hyde” con i suoi ritmi aggressivi e il soggetto drammatico. Sulla seconda canzone Luana asserisce: “ è la canzone che più ci rappresenta, che riassume al meglio l’aspetto noir della nostra scrittura“.

Liricamente, i Belladonna esplorano temi dark ed introspettivi di pazzia e magia, punizione e reincarnazione, sesso e smoderatezza. Ma il gruppo insiste sul fatto che il loro messaggio sia positivo. “ I personaggi delle nostre canzoni possono attraversare momenti di dolore e tormenti emozionali, ma in qualche modo sono sempre dei vincitori che superano situazioni difficili o per lo meno vengono a patti con esse” spiega Luana, che oltre ad essere l’incarnazione della fantasia di ogni manager è anche laureata in Filosofia “Il dolore è l’origine della conoscenza, ed il male è l’origine del mistero della conoscenza, e il mistero è la chiave della vita; attraverso la musica tutto per un singolo magico momento diventa chiaro come il sole“.

Dal vivo

Gli spettacoli dal vivo dei Belladonna sono nulla di meno che incendiari: Luana si muove sinistramente sul palco come una donna veramente posseduta dai demoni che popolano le loro canzoni, con Dani e il potente Alex alla batteria che danno un intenso e emozionante sostegno musicale insieme alle altre due donne in noir della band, Alice e Tam, rispettivamente al piano e al basso.

In qualche modo, solo le ragazze e i ragazzi con un marcato lato femminile sembrano riuscire a dar vita alle nostre canzoni” sottolinea Luana. “Non sappiamo esattamente perché, ma c’è una certa profondità di intensità e aggressività che le donne sanno esprimere più facilmente“. Dani motteggia: “Rabbia e furore sono tratti certamente femminili, come chiunque abbia avuto una relazione con una donna può dirti!“.

Futuro

Il futuro? “Chissà” dice Luana “Fino a quando scrivere e suonare musica ci darà così tanta assoluta gioia non smetteremo; siamo drogati di musica, costantemente bramosi di quel puro piacere metafisico“.

(traduzione dall’originale inglese di Oriana Garofalo)

Belladonna – Black Swan
Belladonna – Foreverland
Riferimenti
www.belladonna.tv
www.myspace.com/wwwbelladonnatv
23
Dic
07

Radio Dissident Newsletter #3

Radio Dissident Newsletter #3 – 23 dicembre 2007
Dissidenze sonore, frattaglie rock ed altre perversioni
radiodissident.wordpress.com


EDITORIALE

La paginetta su MySpace (che comunque rimane attiva) cominciava a starci stretta, quindi ci siamo rimboccati le maniche e… nuntio vobis gaudium magnum che Radio Dissident ha un sito web nuovo di pacca:

radiodissident.wordpress.com

dove, volta per volta, pubblicheremo questa newsletter, schede informative, recensioni di concerti e di dischi, interviste, calendari di concerti ed altro materiale (file mp3 compresi ;-)) attinente alle band che seguiamo da vicino.

Dategli un’occhiata. Accettiamo volentieri commenti, critiche, correzioni, suggerimenti… e anche qualche insulto se proprio non potete farne a meno :-)

E ovviamente…

AUGURI AUGURI AUGURI DI BUON NATALE AL MONDO IN ASCOLTO *8)

Queste erano le buone notizie, avremmo tanto voluto darvi solo quelle. Invece ora siamo costretti a passare alle note dolenti…


UN STORIA DI ORDINARIA MIOPIA

Tre date cancellate, la nostra credibilità di organizzatori messa seriamente a repentaglio senza che avessimo alcuna colpa, la parola fine su una collaborazione che fino a 48 ore prima sembrava proficua e promettente. Questi i risultati della improvvisa, discutibile ed unilaterale decisione con cui mercoledi scorso il Morrison’s Irish Pub ci ha annunciato, adducendo le solite motivazioni di carattere economico che si tirano fuori in questi casi, di annullare tutti i live set della stagione. Si farà solo quello degli Strange Flowers il 4 gennaio e solo perché siamo faticosamente riusciti a far capire ai proprietari del locale che, per ragioni legate alle sponsorizzazioni, gli sarebbe costato di più non farlo che farlo.

Le abbiamo espresse immediatamente ma sentiamo di dover rinnovare le scuse alle tre band coinvolte delle quali, peraltro, abbiamo incassato la solidarietà. Anche se avrebbero potuto, legittimamente, mandarci a quel paese…

Non ci piangiamo addosso, è inutile perché occorre reagire e guardare avanti, ma ci sia concesso di esprimere una considerazione di ordine più generale. Non è la prima volta, purtroppo non sarà neanche l’ultima e succede anche di peggio, ma sono storie che levano ossigeno, fanno male alla musica indipendente. Sono storie dalle quali ne usciamo tutti sconfitti. I gruppi non suonano e i locali non risolvono certo i loro (veri o presunti) problemi economici tagliando spese di poche centinaia di euro. Sono storie che chiudono spazi quando invece ci sarebbe un disperato bisogno di aprirne di nuovi. Sono storie di ordinaria miopia.

Mario Mure`

ULTIMI ARTICOLI

THE BEIRUT: LA SCHEDA
The Beirut sono un trio composto da chitarra, basso-voce, batteria. Nascono in un comune della provincia di Taranto nel 2001, ed esprimono immediatamente nel nome del gruppo le loro intenzioni espressive […]
radiodissident.wordpress.com/2007/12/22/the-beirut-la-scheda

WILLOWSHEE: LA SCHEDA
Le WillowShee nascono nell’aprile del 2007 dalla volontà di Sonia ‘Perovich’ Cenceschi e Alice ‘Noiseless’ Felli. Anche se provenienti da città diverse (una vive a Pisa, l’altra a Roma), decidono di […]
radiodissident.wordpress.com/2007/12/22/willowshee-la-scheda

FUNGUS: LA SCHEDA
Fungus è nato a Genova nel 2002 come gruppo di improvvisazione totale, con formazione variabile a seconda dell’umore e degli eventi. Nel primo periodo la formazione si è dedicata ad attività live ed alla registrazione di cd-r sperimentali […]
radiodissident.wordpress.com/2007/12/23/fungus-la-scheda


AGENDA
le band da seguire, i link utili, i prossimi appuntamenti (in ordine rigorosamente alfabetico…)

BENZINA

www.benzinafunkrock.it
www.myspace.com/benzinamusic
Il 6 gennaio suonano (acustic “full” set) al Batis di Baia Porto e in febbraio un lungo tour li porterà ad Avellino l’8, a Messina il 21, quindi il 23 a Catania, il 24 a Milazzo, per finire il 7 marzo al Jah Bless di Torre del Greco.

BLUDEEPA

www.bludeepa.it
www.myspace.com/bludeepa
Il 29 dicembre al Festival delle Arti di Tagliacozzo (AQ), il 27 gennaio al Geronimo di Roma e l’8 febbraio alla Cantina Mediterraneo di Frosinone.

CAPTAIN QUENTIN

www.captainquentin.it
www.myspace.com/captainquentin
Dal vivo il 30 dicembre al Sonic Crash – Indipendent Music Festival di Giovino (Catanzaro Lido) e il 20 marzo al Lamerica di Recanati (MC).

CRIPPLE BASTARDS

www.cripple-bastards.com
www.myspace.com/cripplebastards
La devastante grindcore band sarà stasera in concerto al SottoSopra RockZone di Este (PD), il 28 dicembre al Vidia Club di Cesena, il 5 gennaio al Puerto Baracoa di Grosseto, il 19 gennaio al Soundfactorys di Torino e il 2 febbraio in Portogallo al Margens do Rio Sousa di Recarei-Parades. In aprile due date nella Repubblica Ceca (a Praga il 17 e a Ceske Budejovice il 18) e una a Nitra (Slovacchia) il 19.

FUNGUS

www.fungus-project.net
www.myspace.com/fungusforyou
radiodissident.wordpress.com/2007/12/23/fungus-la-scheda
Liberamente scaricabile dal sito del gruppo l’EP “25 grams”, frutto di una “diretta” di due ore e forse anticipazione di un secondo album a cui stanno lavorando.

IVS PRIMAE NOCTIS

www.myspace.com/ivsprimaenoctis
Band tecno-metal romana che si pregia della voce di Miss Violetta Beauregarde. Ancora disponibili qualche decina di copie del demo rehersal “Demonstratio”. Per ordinarlo mettetevi in contatto con tripsundtraume@gmail.com

MADKIN

www.myspace.com/madkinband
Oggi esce (finalmente) l’EP “Resig(Nation)”, registrato alla Salottino Prod. di Locri, e stasera la band romana guidata da Serena Jejè apre il concerto di Giorgio Canali & Rosso Fuoco alla Cantina Mediterraneo di Frosinone. Il 3 gennaio sono al Blue Dahlia Art Rock Cafè di Gioiosa Marina ed il 26 gennaio al C.S.O.A. Spartaco di Roma.

MATILDAMAY

www.matildamay.com
www.myspace.com/matildamayband
Tornati finalmente in piena attività, i Matildamay suoneranno sabato 5 gennaio al centro ZO di Catania.

MENDOZA

www.mendozarockband.net
www.myspace.com/mendozametal
Impreziosita da alcune bonus track, è disponibile l’edizione limitata (300 copie) di “Another Rock’n’Roll Swindle”. Questa tiratura non verrà distribuita attraverso i consueti canali. Potete ordinarla attraverso MySpace o scrivendo direttamente a mendozas@libero.it

MISS FRAULEIN

www.missfraulein.com
www.myspace.com/missfraulein
Oggi suonano all’Istanbul Cafè di Squinzano (LE) e il 24 maggio a Lamerica di Recanati.

MISS VIOLETTA BEAUREGARDE

heidi666.splinder.com
www.myspace.com/missviolettabeauregarde
Il 31 dicembre al Kollatino Underground di Roma e il 12 gennaio al The Day Of The Droids 8 di Barcelona.

MOTORAMA

www.motorama.org
www.myspace.com/motoramaitaly
Il 26 gennaio Daniela e Laura in concerto al Mecanique Ondulatoire di Parigi e… mais oui! vive la france aussi!

PIVIRAMA

www.myspace.com/pivirama
Il 2 gennaio intervista e il video di “All Grey” su Radio Casbah TV.

ROCKY HORROR FUCKIN’ SHIT

www.rhfs.it
www.myspace.com/rockyhorrorfuckinshit
Martedi 12 febbraio saranno ospiti della trasmissione “A papà non piace” sulle frequenze di Primaradio a partire dalle ore 20 e, in replica, giovedi 14 febbraio dalle ore 22.

SUZANNE’ SILVER

www.suzannekiller.com
www.myspace.com/suzannesilver
radiodissident.wordpress.com/2007/12/15/suzanne-silver-la-scheda
Suoneranno insieme ai The Beirut il 12 gennaio al Gabba Gabba di Taranto.

THE BEIRUT

www.myspace.com/3beirut
radiodissident.wordpress.com/2007/12/22/the-beirut-la-scheda
Suoneranno insieme ai Suzanne’ Silver il 12 gennaio al Gabba Gabba di Taranto ed il 24 gennaio al Bass’Otto di Reggio Calabria insieme ai Tempestine.

THE ORDINARY MADNESS

www.theordinarymadness.splinder.com
www.myspace.com/theordinarymadness
In concerto il 3 gennaio al Pegaso Live Music Bar di Arcola (SP), il 9 gennaio al Pool Jazz Club di Camaiore/Viareggio e il 25 gennaio al Santana Live – Casa del Popolo ARCI di Arena Metato.

THE STRANGE FLOWERS

www.strangeflowers.net
www.myspace.com/strangeflowers
radiodissident.wordpress.com/2007/12/15/the-strange-flowers-la-scheda
Il nuovo album “Aeroplanes In The Backyard” uscirà il 15 marzo per l’etichetta tedesca Beyond Your Mind Records. Di seguito tutte le date del tour partito il 21 dicembre dalla Limonaia di Fucecchio (FI)

27-12-07         ROMA, IT, Sinisternoise
28-12-07         FRANCAVILLA FONTANA (BR), IT, Circolo Arciragazzi
29-12-07         COPERTINO (LE), IT, I Sotterranei
30-12-07         PULSANO (TA), IT, Villanova
01-01-08         RENDE (CS), IT, Filorosso
02-01-08         MARINA DI GIOIOSA (RC), IT, Bluedahlia
03-01-08         REGGIO CALABRIA, IT, CSOA A. Cartella
04-01-08         AVOLA (SR), IT, Morrison's
18-01-08         ORTIMINO MONTESPERTOLI (FI), IT, Mulligans
26-01-08         LUGNANO (PI), IT, Music Street
08-02-08         TRENTO, IT, Soultrain
28-02-08         LANCIANO (CH), IT, O'Neills
29-02-08         PESCARA, IT, Monospazio
20-03-08         HAMBURG, DE, Fundbureau
21-03-08         HAARLEM, NL, Paatronat Cafe'
28-03-08         PISA, IT, Rebeldia
29-03-08         FIRENZE, IT, (tbe)

WILLOWSHEE

www.myspace.com/willowshee
www.myspace.com/noiselesslove
www.myspace.com/sonjaperovich
radiodissident.wordpress.com/2007/12/22/willowshee-la-scheda
Le attendiamo, fiduciosi e impazienti, alla prova delle prime performance dal vivo…


La “Radio Dissident Newsletter” è una e-zine gratuita, indipendente e senza scopo di lucro. Viene inviata gratuitamente a chi ne fa richiesta. Per riceverla o farla ricevere da amiche ed amici basta inviare una e-mail con oggetto “ISCRIVIMI” a rdnews@radiodissident.org.Questa newsletter non ha collegamenti di alcun genere con gruppi editoriali, industriali, partiti, lobby, gruppi di pressione o organizzazioni di qualsivoglia altra natura. Puoi riprenderla su web, mail, volantini, giornali ecc., purché non a fini di lucro. Puoi forwardarla alle tue amiche ed ai tuoi amici. Se hai un sito o un blog puoi pubblicarci questa newsletter e i successivi aggiornamenti (non è obbligatorio, ma se lo fai e ce lo segnali, te ne saremo estremamente grati).

Per segnalare eventi, date di concerti, altre notizie riguardanti i temi trattati in questa newsletter o inviare recensioni e comunicati stampa, non ti fare scrupolo di scrivere a rdnews@radiodissident.org.

Per liberarti di questa newsletter invia una e-mail con oggetto “CANCELLAMI” a rdnews@radiodissident.org.

E, in ultimo ma non meno importante, per ascoltare Radio Dissident, emittente indipendente che trasmette 24 ore su 24 in streaming attraverso la rete internet, inserisci nel tuo player preferito (windows media player, winamp, xmms, itunes o altro) uno di questi indirizzi:

http://radio.dyne.org:8000/dissident.mp3
http://live2.radiovague.com:8000/dissident.mp3
http://live3.radiovague.com:8000/dissident.mp3
http://stream.indivia.net:8000/dissident.ogg


DISCLAIMER LEGALE

Ai sensi dell’art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il Suo indirizzo si trova nella mailing list di radiodissident.org. Le abbiamo inviato fino ad oggi le segnalazioni riguardanti la sua attività. Le assicuriamo che i Suoi dati saranno da noi trattati con assoluta riservatezza e non verranno divulgati. Le e-mail sono inviate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l’ausilio di strumenti informatici per le spedizioni collettive. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una e-mail con oggetto “CANCELLAMI” all’indirizzo rdnews@radiodissident.org. Una non risposta, invece, varrà come consenso alla spedizione delle nostre informazioni.

23
Dic
07

Fungus: la scheda

Fungus è nato a Genova nel 2002 come gruppo di improvvisazione totale, con formazione variabile a seconda dell’umore e degli eventi. Nel primo periodo la formazione si è dedicata ad attività live ed alla registrazione di cd-r sperimentali.

L'”evoluzione” ha portato Fungus verso composizioni più definite, sospese tra rock chitarristico, caldo e valvolare, e robuste tentazioni folk, acustiche e dal gusto celtico, irlandese, ed alla registrazione nel 2004 del primo album ufficiale: Careful!, uscito per Mellow Records nel 2006.

Al nucleo originale, di cui rimangono i soli Alejandro J. Blissett (chitarre) e Carlo ‘zerothehero’ Barreca (basso), si sono via via aggiunti, dopo numerosi cambi di formazione e di obiettivi, Claudio Ferreri (tastiere), Massimo ‘Dorian’ Ferrari (voce) e, dal settembre 2006, Stefano Firpo (batteria).

Il gruppo è giunto, alla fine del 2006, a registrare cinque nuovi brani nell’EP 25 grams (liberamente scaricabile dal sito dei Fungus), frutto di una “diretta” di due ore, forse anticipazione di un secondo album a cui stanno lavorando.

Fungus – 25 Grams
Fungus – Hang On Your Lips
Fungus – Eternal Mind
Fungus – Help Me (Holy Father)
Fungus – The Logical Fish
Riferimenti
www.fungus-project.net
www.myspace.com/fungusforyou
22
Dic
07

WillowShee: la scheda

Le WillowShee nascono nell’aprile del 2007 dalla volontà di Sonia ‘Perovich’ Cenceschi e Alice ‘Noiseless’ Felli. Anche se provenienti da città diverse (una vive a Pisa, l’altra a Roma), decidono di collaborare cercando di sfruttare al meglio (pur con mezzi di fortuna) le potenzialità offerte dalla Rete, unire le forze e la loro comune passione per la musica in un gruppo che racchiuda gli elementi di congiunzione di entrambe. Con ispirazioni musicali estremamente varie, riarrangiano e creano canzoni secondo uno stile rock semi-acustico, ideato dall’ Armonia degli Opposti.

Malgrado la giovane età, non sono delle novelline e vantano esperienze e biografie musicali di tutto rispetto. Sonia è anche chitarra solista nei T.O.M. (The Ordinary Madness), mentre Alice è voce e chitarra ritmica del gruppo prog rock Blue Lilah.

Il nome WillowShee è suggestivo, basato sulla storia delle fate urlatrici, le Banshee, che avevano come collina di ritrovo la Sidhe, modificata in Shee… da tutto ciò, e da una grande passione per la natura, nascono le sonorità di questo duo che attendiamo, fiduciosi e impazienti, alla prova delle prime performance dal vivo.

WillowShee – My Angel

WillowShee – Not Here

Riferimenti
www.myspace.com/willowshee
www.myspace.com/noiselesslove
www.myspace.com/sonjaperovich